Per fare arte ci vuole un fiore: la nuova mostra di Paolo Limoli.

Ci si dimentica troppo spesso di quanto si sia circondati dalla natura fin dentro alle minime pratiche ed abitudini quotidiane. Sergio Endrigo cantava le parole di Gianni Rodari per cui “per fare tutto ci vuole un fiore” e cosa c’è di più “naturale” della carta? Manufatto prezioso, derivato da quegli alberi che maltrattiamo spiantando foreste intere e violentando polmoni come accade in Amazzonia. Paolo Limoli ha scelto di lavorare con la carta anche per un approccio “naturalistico” alla creazione e per un sentimento che lo porta vicino all’essenza delle cose. Il suo percorso artistico lo avevamo già raccontato in questo articolo ma ora torniamo a parlare di lui perché l’undici settembre (nessuna scaramanzia please) apre una sua nuova mostra (è la sua 19esima) dal titolo “Soul Layers – gli strati dell’anima”, presso l’AC Hotel a Vicenza fino al 30 settembre. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare qualcosa di più su quello che ci aspetta.

Keeper of Abbeys

“In questa mostra porto 17 opere di cui 8 inedite, 3 che non sono mai state esposte in pubblico e altre che sono state viste in 2 o 3 mostre al massimo. Sono molto diverse tra di loro, ci sono ispirazioni che vengono da un viaggio a Dubai, altre da sogni (miei compagni di creatività), ci sono due macchine: una Ferrari SF90 color oro e una Pagani Imola con un rivestimento in fibra di carbonio bicolore. Ho voluto chiamare “gli strati dell’anima – soul layers” perché le opere sono fatte prevalentemente a strati e volevo anche comunicare l’atto dello scavare dentro di me verso le cose più recondite e più lontane. Una delle opere rappresenta una delle case in cui ho vissuto. Opere come sempre tridimensionali. Solitamente prediligo lavori che si possano appendere alla parete ma adesso ho scelto quasi esclusivamente opere tridimensionali, collocabili su un basamento a terra. Esempio più fulgido è quello dei grattacieli ma non c’è nessun humor macabro col fatto che inauguro l’undici settembre. Anzi. Sono uno bianco e uno nero e si chiamano “heaven and hell” dove però heaven è il nero e hell è il bianco.

Hell

“Ho scelto l’AC Hotel perché ha spazi molto belli e poi anche perché ci feci una mostra anni fa che andò davvero molto bene. In esposizione ci saranno anche i cuori in una parete che mi hanno portato molta fortuna. Ciò di cui vado molto fieri è una prima opera dove il plexiglass non è solo supporto ma è parte integrante dell’oggetto/arte: un cubo trasparente con tante striscioline di carta rosse che si intrecciano”.

Napoli

Non ci resta che andare domenica e poi fino a fine mese ad immergerci in questa carta che diventa vita, casa, macchina, sogno e mondo. Nella fantasia di Limoli prende corpo un’alternativa alla plasticità stantia del contemporaneo e la creatività spicca il volo come in un assolo di tastiere di Tony Banks.

Q21

Febbraio 2023

L
M
M
G
V
S
D
30
31
1
2
3
4
5
Events for 1 Febbraio
Nessun evento
Events for 2 Febbraio
Nessun evento
Events for 3 Febbraio
Nessun evento
Events for 4 Febbraio
Nessun evento
Events for 5 Febbraio
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Febbraio
Nessun evento
Events for 7 Febbraio
Nessun evento
Events for 8 Febbraio
Nessun evento
Events for 9 Febbraio
Nessun evento
Events for 10 Febbraio
Nessun evento
Events for 11 Febbraio
Nessun evento
Events for 12 Febbraio
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Febbraio
Nessun evento
Events for 14 Febbraio
Nessun evento
Events for 15 Febbraio
Nessun evento
Events for 16 Febbraio
Nessun evento
Events for 17 Febbraio
Nessun evento
Events for 18 Febbraio
Nessun evento
Events for 19 Febbraio
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Febbraio
Nessun evento
Events for 21 Febbraio
Nessun evento
Events for 22 Febbraio
Nessun evento
Events for 23 Febbraio
Nessun evento
Events for 24 Febbraio
Nessun evento
Events for 25 Febbraio
Nessun evento
Events for 26 Febbraio
Nessun evento
27
28
1
2
3
4
5
Events for 27 Febbraio
Nessun evento
Events for 28 Febbraio
Nessun evento