La clausola antifascista tra libertà di pensiero e reato di apologia

di Giordana Ruzzolini

La reintroduzione della clausola antifascista, approvata dal Consiglio Comunale di Vicenza, ha scatenato le solite e prevedibili polemiche. Battibecchi tra forze politiche che si mescolano in un calderone di ideologie, politica e diritto.
La clausola, introdotta nel 2018 con l’amministrazione Variati, poi depennata dall’amministrazione Rucco (che ha sostituito il termine “antifascista” con “totalitario”), è tornata oggi alla ribalta. Chiunque voglia utilizzare uno spazio pubblico deve sottoscriverla.
Ebbene, dov’è il problema? L’Italia si fonda sulla Costituzione e l’essere antifascista dovrebbe considerarsi un’ovvietà. Già il fatto che preme l’urgenza di ricorrervi è sintomo di un sistema che non funziona come dovrebbe.
Il punto dolente però è un altro, prettamente giuridico. Chi polemizza verso la reintroduzione della clausola evidenzia che le garanzie antifasciste esistono già. La XII disposizione transitoria e finale della Costituzione vieta la ricostituzione del disciolto partito fascista. Con la legge 645/1952, nota come Legge Scelba, è stata data attuazione alla disposizione costituzionale e introdotto il reato di apologia di fascismo.

Gli oppositori insinuano, così, il dubbio che da parte dell’amministrazione vicentina vi sia un uso strumentale e ideologico. La questione è ben più delicata. Investe un bilanciamento di diritti costituzionali. Perché la Costituzione vieta la riorganizzazione del disciolto Partito Fascista ma, al contempo, tutela la libertà di pensiero e garantisce l’uguaglianza senza distinzione di opinioni politiche. Porre come condizione all’utilizzo dell’area pubblica, la sottoscrizione di siffatta clausola entra in tensione con gli articoli 3 e 21 della Costituzione. Le convinzioni, per quanto riprovevoli, non possono avere rilievo giuridico quando confinano nell’intimo sentire di un soggetto. Questa è una delle garanzie che i padri costituenti ci hanno lasciato per il futuro.
In diverse occasioni, la Corte Costituzionale è intervenuta al fine di perimetrare il reato di apologia. Ha ribadito che non può essere considerato reato la semplice difesa o l’elogio del fascismo e dei suoi ideali, essendo necessaria l’esaltazione capace di condurre ad una riorganizzazione effettiva del partito fascista o sufficiente ad indurre a commettere un fatto finalizzato alla riorganizzazione dello stesso.
La Corte, con la cautela che la contraddistingue, sottolinea che i diritti inviolabili non camminano mai da soli ma si muovono sempre in coppia e, come tutte le coppie, a volte entrano in tensione.

Sebbene la clausola persegua nobili propositi, sorgono molti dubbi dal punto di vista giuridico, perché rischia di offendere altre libertà. È un dovere collettivo difendere e diffondere in ogni momento la cultura dell’antifascismo, ma la scelta degli strumenti deve essere cauta. La Costituzione si erge sulle macerie del Fascismo, sulla tragica negazione di diritti e libertà.
Come ha ricordato la senatrice Segre, citando Calamandrei, la Carta Costituzionale non è un pezzo di carta ma è il testamento di 100.000 morti caduti nella lunga lotta per la libertà. Non può difendersi la libertà con un’imposizione. Se, oggi, neppure la Costituzione sortisce l’effetto di  radicarsi nel cuore e nella memoria di tutti gli italiani, come può farlo l’imposizione di una clausola? Il rischio è che nel nobile intento di difendere la Costituzione, si ricorra a strumenti che producono un effetto inverso.

SMEMORIE DI GUERRA

C’era una volta la Seconda guerra mondiale. In un tempo non così lontano le bombe degli Alleati tuonavano sulle nostre

Leggi »

La Biennale e Israele

Alla fine di febbraio sono state già raccolte 12.000 firme per escludere Israele dalla prossima Biennale di Venezia: artisti, curatori

Leggi »

Luglio 2024

L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
Events for 1 Luglio
Nessun evento
Events for 2 Luglio
Nessun evento
Events for 3 Luglio
Nessun evento
Events for 4 Luglio
Nessun evento
Events for 5 Luglio
Nessun evento
Events for 6 Luglio
Nessun evento
Events for 7 Luglio
Nessun evento
8
9
10
11
12
13
14
Events for 8 Luglio
Nessun evento
Events for 9 Luglio
Nessun evento
Events for 10 Luglio
Nessun evento
Events for 11 Luglio
Nessun evento
Events for 12 Luglio
Nessun evento
Events for 13 Luglio
Nessun evento
Events for 14 Luglio
Nessun evento
15
16
17
18
19
20
21
Events for 15 Luglio
Nessun evento
Events for 16 Luglio
Nessun evento
Events for 17 Luglio
Nessun evento
Events for 18 Luglio
Nessun evento
Events for 19 Luglio
Nessun evento
Events for 20 Luglio
Nessun evento
Events for 21 Luglio
Nessun evento
22
23
24
25
26
27
28
Events for 22 Luglio
Nessun evento
Events for 23 Luglio
Nessun evento
Events for 24 Luglio
Nessun evento
Events for 25 Luglio
Nessun evento
Events for 26 Luglio
Nessun evento
Events for 27 Luglio
Nessun evento
Events for 28 Luglio
Nessun evento
29
30
31
1
2
3
4
Events for 29 Luglio
Nessun evento
Events for 30 Luglio
Nessun evento
Events for 31 Luglio
Nessun evento