MIX – La nuova mostra collettiva in And Art Gallery

Una nuova mostra è stata inaugurata sabato 4 novembre presso la galleria And Art Gallery. Nessun filo conduttore nell’esposizione se non la curiosità di scoprire nuovi artisti e tornare ad apprezzare quelli storicizzati. Una collettiva composita e ricca di spunti. 

Pittura, collage, fotografia, scultura composita… un insieme di lavori uniti dalla qualità artistica. In ordine sparso: Concetto Pozzati, pittore scomparso nel 2017, dopo un esordio come artista informale si è avvicinato alle tematiche pop. Al suo attivo, tra le varie esposizione nazionali e internazionali: cinque biennali di Venezia, Documenta di Kassel, Biennale di Parigi e Quadriennale di Roma. Un artista storicizzato di valore assoluto, nella nastro saranno esposte tre opere degli anni 70 e 80. Francesco Nicolato, artista vicentino con alle spalle numerose mostre e con un linguaggio originale che si sviluppa fondamentalmente su due filoni: la visione pop delle architetture e una serie dedicata agli spostamenti dell’essere umano. Recente vincitore del premio di pittura Rotary Club Venezia Mestre.  Qui l’artista presenta tre pitture della serie “Transiti” dove si mostra la normalità degli spostamenti fatti dall’essere umano. 

Francesco Nicolato

L’artista novantaduenne Ennio Finzi, considerato uno dei protagonisti della pittura critica e dell’espressionismo astratto, è in mostra con una parete ricca di suggestioni colorate. Per lui la percezione del colore avviene solo al 50% attraverso la vista e per l’altro 50% con il concorso dell’udito in quanto il colore non ha solo una immagine ma anche un suono. Esposte opere che spaziano dagli anni 80 ai giorni nostri. Saturno Buttò è un artista italiano che ha esposto le sue opere a livello internazionale, tra cui Regno Unito, Giappone, Italia, Irlanda e Stati Uniti. La sua opera è caratterizzata da una personalissima interpretazione formale dell’arte sacra europea e da una perizia tecnica impeccabile, che ricorda quella dei grandi maestri della nostra tradizione pittorica. I pregiati dipinti su legno di Buttò sviscerano la visione intransigente e contraddittoria dell’iconografia religiosa occidentale nei confronti del corpo, da un lato esibito come oggetto di culto, dall’altro negato nella sua valenza di purissima bellezza erotica. Cinque opere nella parete a lui dedicata. Paolo Franzoso, artista di Adria che utilizza varie tecniche per la sua personale ricerca espressiva è uno degli altri artisti in mostra. “Prendo appunti da storie passate per disegnarne una nuova più bella”, questa la filosofia che lo ispira. Poliedrico spettatore attivo, curioso della più fresca attualità, l’artista osa riscrivere e rivoluzionare le regole delle tecniche artistiche attraverso sperimentazioni innovative, spingendosi più a fondo che mai nella creazione anticonvenzionale di materiali inusuali e l’assemblage mozzafiato di stili e visioni. Quattro opere, di quattro serie diverse, in continuità con la mostra personale tenutasi a Settembre. Pompeo Borra e Vania Broccoli presentano, con sue tecniche diverse, diverse opere con la donna protagonista. Borra, pittore milanese scomparso negli anni ‘70, viene presentato con tre opere con protagonista il volto femminile. La bidimensionalità, l’accesa cromia e l’estrema sintesi delle figure, sempre immerse in un’atmosfera di sospensione metafisica, sono gli stilemi connotativi delle sue opere. Delle sue opere sono conservate in vari musei tra i quali il Centre Pompidou (Parigi). Vania Broccoli, giovane artista che usa la fotografia (costruita con set quasi cinematografici) come mezzo espressivo, presenta cinque opere nella parete a lei dedicata. Cinque opere di una serie (Nessuno così vicino a te adesso) dove si prende come ispirazione il metodo utilizzato per fotografare i bambini in epoca vittoriana per analizzare e mostrare il legame madre/figlio. Una iper-presenza materna che può divenire assenza o un’assenza che non può mai cessare di essere presenza, ma alla fine ciò che rimane è una relazione indissolubile e ancestrale che non smetterà mai di esistere.

Vania Broccoli

Marcello Jori, fra i protagonisti della scena artistica italiana, partecipa a tre Biennali di Venezia, alla Biennale di Parigi, a due Quadriennali di Roma. Agli inizi degli anni ’80, dopo un periodo dedicato alle scritture dipinte che faranno delle parole un segno ricorrente in tutto il suo percorso, inizia la produzione dei cristalli, gemme preziose contenitori di energia e di luce, geometrie che lo porteranno a ridipingere il mondo seguendo le regole del suo stile. Nasceranno opere fortunate che raggiungono oggi i risultati più importanti, con la serie dei Giacimenti, delle Foreste e delle Città. In mostra tre opere di questo grande artista, due delle quali della serie delle Città.

Marcello Jori

Grazia Azzali con le sue piume ispirate alla ricerca spirituale. Una ricerca che attinge alle tradizioni dei pellerossa d’America, dei popoli che venivano prima e che usavano questi simboli per connettersi con l’assoluto. In continuità alla sua mostra personale appena terminata, un certo numero di opere continueranno ad essere visibili. Arturo Carmassi si è occupato durante tutta la sua carriera di pittura, scultura e incisione sperimentando tecniche diverse che vanno dal collage, alle sabbie agli oli, alle penne, all’uso di materiali non convenzionali come cera, cartone ondulato, catrame, mallo di noce, vecchie stoffe, legno di steccato. Nella sua carriera varie presenze alla Biennale di Venezia, di San Paolo e alla Quadriennale di Roma. Molti sono i musei e le istituzioni che ospitano le sue opere. In galleria in questo momento tre opere degli anni ‘50/60, tra le quali un capolavoro di grandi dimensioni del 1955, e un’opera degli anni ‘80. 

Arturo Carmassi

Vittoria Rutigliano, una delle artiste di punta della galleria, partecipa a questa collettive con quattro opere della serie dorata (la sua serie più conosciuta). Nella “Serie Dorata”, l’umanità viene ricostruita nel punto in cui l’immagine pubblicitaria la falsifica. I ritagli decontestualizzati dagli impianti fotografici originali, il cui scopo è spesso quello di generare consumi, sono ricomposti in personaggi iconici, ironici, onirici e aristocratici, che si esibiscono in storie dagli esiti infinti, e che sono immersi nelle più disparate epoche. Simone Meneghello chiude la serie di artisti presentando otto piccolo gioielli del suo originale percorso artistico. I Lavori Di Meneghello sono oggetti avvolti in un rigoroso silenzio, quel silenzio di chi non ha voluto trasformarsi In un adulto e ha nutrito la propria purezza sensibile in un ambiente complesso come quello della narrativa internazionale rimanendone come stupefatto dalla grandezza e dalla complessità. Dopo il grande successo della mostra personale di Aprile scorso, Meneghello torna ad offrirci i suoi libri che descrive come “la presenza dell’assenza”. Una collettiva di altissimo livello che non mancherà di stupire anche i palati culturalmente più raffinati. Una ricerca fatta con passione per mostrare al pubblico vicentino il meglio dell’arte contemporanea. And Art Gallery Contra frasche del Gambero 17, Vicenza 

Dal 4 al 25 novembre (dal martedì al sabato).

Luglio 2024

L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
Events for 1 Luglio
Nessun evento
Events for 2 Luglio
Nessun evento
Events for 3 Luglio
Nessun evento
Events for 4 Luglio
Nessun evento
Events for 5 Luglio
Nessun evento
Events for 6 Luglio
Nessun evento
Events for 7 Luglio
Nessun evento
8
9
10
11
12
13
14
Events for 8 Luglio
Nessun evento
Events for 9 Luglio
Nessun evento
Events for 10 Luglio
Nessun evento
Events for 11 Luglio
Nessun evento
Events for 12 Luglio
Nessun evento
Events for 13 Luglio
Nessun evento
Events for 14 Luglio
Nessun evento
15
16
17
18
19
20
21
Events for 15 Luglio
Nessun evento
Events for 16 Luglio
Nessun evento
Events for 17 Luglio
Nessun evento
Events for 18 Luglio
Nessun evento
Events for 19 Luglio
Nessun evento
Events for 20 Luglio
Nessun evento
Events for 21 Luglio
Nessun evento
22
23
24
25
26
27
28
Events for 22 Luglio
Nessun evento
Events for 23 Luglio
Nessun evento
Events for 24 Luglio
Nessun evento
Events for 25 Luglio
Nessun evento
Events for 26 Luglio
Nessun evento
Events for 27 Luglio
Nessun evento
Events for 28 Luglio
Nessun evento
29
30
31
1
2
3
4
Events for 29 Luglio
Nessun evento
Events for 30 Luglio
Nessun evento
Events for 31 Luglio
Nessun evento