40 ANNI DI CORO AMICI DELLA MONTAGNA

Oggi è il coro popolare più vecchio di Vicenza. Parliamo del CAM (coro amici della montagna) che festeggia 40 anni di concerti, di viaggi, di prove, di amicizie, di incontri, di scambi. Una passione enorme e contagiosa, che riunisce la comunità ad Ospedaletto ma che si allarga a tutta la città. Ogni venerdì sera li trovate là, in Via Girotto, dopo le 21, e cantano e provano con un rigore assoluto, e poi alzano un calice felici. Ma non sono alpini, qui è la montagna ad essere collante nelle cante e, più in generale, la grande tradizione popolare. Il canto popolare, espressione di un linguaggio fantasioso, semplice, ingenuo, spontaneo, immediato, “povero” ma altamente significativo, per secoli e secoli non è mai stato scritto lasciando al tramando orale tutta l’essenza del significato espressivo. Linguaggio che assimilato e sedimentato nel tempo attraverso varie forme aggregative è diventato tradizione. Linguaggio che non risente tanto dell’influenza delle epoche e dei corrispondenti stili, ma piuttosto assorbe gli inevitabili e continui microscopici cambiamenti legati ai luoghi d’importazione e di esportazione e delle caratteristiche intrinseche dei ceppi familiari diverse da luogo a luogo, che ne rimarcano l’unicità dei dialetti e degli idiomi identificatori. Polifonie popolari e canto corale del Veneto, sono un patrimonio da riscoprire, tutelare e restituire. Ecco, anche, perché l’opera di cori come il CAM è importante e da preservare. Il canto popolare è l’espressione spontanea di un popolo e ne interpreta i sentimenti e le aspirazioni; in esso si rispecchiano i vari fattori ambientali, le tradizioni e le rievocazioni. Uomini maturi, anziani ma anche molti giovani che cantano una speranza, un momento rituale, una gioia, una nostalgia, una tristezza, un ricordo, un affetto o un amore.

Un po’ di storia: fin dalle origine della sua fondazione, avvenuta nel gennaio del 1982, il coro Amici della Montagna si è impegnato nella ricerca e nello studio di canti popolari scelti dalla produzione dei più noti autori del settore. Si è esibito in varie località d’Italia, incontrando sempre un grande consensi. Ha varcato più volte i confini nazionali portando in Belgio, Francia, Germania e Austria il profumo e la tradizione della terra veneta. Tra le più importanti vanno ricordate senz’altro: la tournèe di giugno 99 in suolo germanico nella quale il coro, unico rappresentante italiano, ha partecipato alla rassegna internazionale denominata “Giornate Corali Europee”; quella di dicembre 2003 dove il complesso si è esibito nel salone delle feste del municipio di Vienna per i concerti d’avvento; ed ultime in ordine di tempo la tournèe del 2005 a Pforzheim (D) e 2006 ad Annecy, città gemellate con Vicenza. Ogni anno organizza la rassegna dal titolo significativo “Quando canta la montagna, giunta alla ventitreesima edizione annoverando nel suo albo cori famosi italiani e stranieri. Dal 2009 il coro è diretto dal maestro Tranquillo P. Forza.

In occasione della partecipazione alla trasmissione “Italia’s Got Talent” per cui il CAM ha cantato la sigla

L’edizione del 2023 che festeggia il quarantesimo del CAM, ha come coro ospite il Coro Alpino Orobica, di Mariano Comese (CO), nato a Varese nell’ormai lontano 1987 e composto da 40 elementi provenienti da tutte le provincie lombarde. Il concerto è previsto per sabato 25 marzo alle 20.45 al Tempio di Santa Corona a Vicenza. Una serata in cui i due cori si scambieranno il palco, interpretando ognuno un repertorio scelto di 8 o 9 cante. Lo scambio tra cori è un’abitudine consueta, ed è un momento per confrontarsi ma anche per far poi festa assieme a tavola, per donarsi targhe ricordo e creare un vero e proprio gemellaggio, nello spirito antico del canto popolare che avvicina, abbraccia e crea relazioni.

Il coro è un’orchestra di voci, e ha le medesime dinamiche dell’orchestra. Se tra gli strumentisti nascono diatribe tra le viole e i violoncelli, qui ci possono essere baruffe tra i bassi e i contralti. Ma poi tutto finisce sempre in gloria. Una gloria permeata dal canto, dalle armonie, dalle melodie spesso commoventi e dall’amicizia decennale di vecchi e nuovi componenti, che non smettono poi più, anche a cena, anche dopo cena, anche svuotata una bottiglia e poi un’altra, non smettono di guardarsi e trovarsi e riconoscersi in quella scintilla antica ma sempre nuova che ti porta a cantare assieme e a dimenticarti di tutto. Buon compleanno CAM!

PER IL CAPPELLO CHE PORTO

di Alessandro Lavarra L’adunata nazionale degli Alpini è una baraccata, è una enorme oktoberfest, che assurdità bloccare la città per

Leggi »

Maggio 2024

L
M
M
G
V
S
D
29
30
1
2
3
4
5
Events for 1 Maggio
Nessun evento
Events for 2 Maggio
Nessun evento
Events for 3 Maggio
Nessun evento
Events for 4 Maggio
Nessun evento
Events for 5 Maggio
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Maggio
Nessun evento
Events for 7 Maggio
Nessun evento
Events for 8 Maggio
Nessun evento
Events for 9 Maggio
Nessun evento
Events for 10 Maggio
Nessun evento
Events for 11 Maggio
Nessun evento
Events for 12 Maggio
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Maggio
Nessun evento
Events for 14 Maggio
Nessun evento
Events for 15 Maggio
Nessun evento
Events for 16 Maggio
Nessun evento
Events for 17 Maggio
Nessun evento
Events for 18 Maggio
Nessun evento
Events for 19 Maggio
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Maggio
Nessun evento
Events for 21 Maggio
Nessun evento
Events for 22 Maggio
Nessun evento
Events for 23 Maggio
Nessun evento
Events for 24 Maggio
Nessun evento
Events for 25 Maggio
Nessun evento
Events for 26 Maggio
Nessun evento
27
28
29
30
31
1
2
Events for 27 Maggio
Nessun evento
Events for 28 Maggio
Nessun evento
Events for 29 Maggio
Nessun evento
Events for 30 Maggio
Nessun evento
Events for 31 Maggio
Nessun evento