I QUATTRO ELEMENTI

Mangiano il fuoco o le spade, raccontano storie, incantano con  musica e disegni e perfino con la
magia. Sono gli Artisti di strada, i buskers, tanto bizzarri quanto affascinanti.
Al di là però dello stereotipo che spinge a immaginarli come dei viaggiatori dall’indole sognante, della
loro vita si conosce relativamente poco. Ma se passeggiate per il centro della vostra città e ne vedete
uno, fermatevi bene ad osservarlo. Guardate quel giocoliere, o quel mimo, o quel pittore e poi
guardatevi attorno. Percepirete la città come diversa, più allegra, più viva, più colorata. Il busker vive
la strada come palcoscenico e rende la città un teatro. Porta sorrisi sui volti dei bambini e dei bambini
adulti. Diventa risorsa turistica, allontana il disagio, regala un mondo alternativo. Certo, come in ogni
aspetto dell’arte, ci sono professionisti e improvvisati, artisti veri e velleitari. Noi vi parliamo di due
artisti strepitosi che portano Vicenza in giro per l’Europa con spettacoli di altissima qualità e sono
riconosciuti tra i maggiori interpreti di questa antichissima arte.

Quello de “I quattro elementi” è molto più di un duo di buskers: è vero e proprio teatro di strada. Il duo
nasce a Vicenza nel 2006. Da allora ha collezionato ben 7 premi tra nazionali ed internazionali  e
propone spettacoli in teatri, festival, chapiteau, piazze, scuole, rifugi, spiagge e feste di ogni sorta in
tutta Europa. Si sono esibiti in Francia, Spagna, Germania, Austria, Belgio, Svizzera, Slovenia, Lettonia,
Danimarca e Turchia. Componenti di questa adorabile compagnia, sono Giorgia Rossi e Paolo Piludu detto “Pilu”. Lo incontriamo, davanti ad una birra e lo ascoltiamo raccontare la sua storia.

“All’università ho studiato storia. Un giorno un professore a fine esame mi fa “Paolo mettiti 30 e lode
e fuori dalle palle, dai che fa caldo ed è tardi”. Io rimango basito e lui mi dice “Oppure torni settimana
prossima e rifai l’esame per ultimo, così possiamo fare una chiacchierata e poi andiamo a bere una
cosa però allora ti do 29 oppure 30 adesso ma niente chiacchierata e birra”. Ho accettato il 29 e la
settimana dopo siamo andati a bere: mi fa “che ti possa servire come insegnamento perché in questo
modo magari ti ricorderai che tu puoi andare oltre a quello che immagini… a proposito ti ho visto
giocare con le palline a te che piace il buffone di Foucault… devi fare il clown!” Ho un ricordo: a 17 anni a Venezia al carnevale, vedo due che danno spettacolo per strada e penso che è la mia vita, ma che non lo farò mai. E dopo 6 anni mi succede ‘sta cosa all’università. Insomma, un segno”.

“Per sbarcare il lunario facevo lavoretti come tutti, poi ho fatto l’Erasmus e ho conosciuto Pablo, un
giocoliere già professionista e lì, con lui, ho provato il monociclo, e poi senza capire bene come è
successo, ero già per strada. Era il 2006. Destino volle che mi ruppi la mandibola e mi ritrovai
forzatamente recluso in casa: mi venne l’idea di partecipare ad un bando della federazione nazionale
artisti di strada categoria “giovani ciarlatani” e grazie a quello entrai nel circuito. Quando arrivi ai
grandi festival nazionali ed europei vedi davvero gente assurda”.

“Successivamente, dopo aver vinto un altro bando europeo per “Serpart” ci siamo ritrovati in 16
gruppi di artisti tra Italia, Francia, Spagna e Marocco. Viaggiavamo lavorando con un regista clown
pazzesco. Ho capito cosa vuol dire creare uno spettacolo e viverlo sulla tua pelle. Abbiamo lavorato
nei carceri minorili nel sud della Francia ed è stata un’esperienza emotivamente fortissima. Come
quando mi dissero che quel ragazzino, che mi parlava di un sacco di cose senza fermarsi, stava
parlando per la prima volta dopo 5 anni di mutismo selettivo. Il tema della terapia che può dare questo lavoro e quest’arte, è sempre molto presente. Non solo per i bambini ma per tutto il pubblico in generale. La sfida è mantenere un doppio linguaggio con battute anche taglienti ma mai parolacce e mai volgarità, in questo modo mantieni la provocazione con gli adulti e un ritmo con cui catturi anche i bambini”.

“Giorgia faceva scuola di burattini a Cervia e l’ho conosciuta alle prova di uno spettacolo. Eravamo in 4
all’inizio, ma siam rimasti io e lei e abbiamo deciso di tenere “4 elementi” come nome”.
“Il teatro urbano è la figata totale perché partecipano tutti e nessuno sa bene cosa sia in realtà, ma di
certo è uno stato emotivo. Purifica l’aria. In ogni caso non è una vita facile. La parte difficile è mantenere bilanciato il fatto che devi guadagnare senza mai smettere di sognare. È il tuo lavoro ma è
anche altro. È meditazione”.

L’obbiettivo di Pilu e Giorgia è tenere sempre più corsi anche a Vicenza e lavorare sul territorio.
Ad oggi come “4 elementi” il repertorio consiste di 7 differenti spettacoli. “Mr.Ping Pong” ha vinto il
premio europeo di circo teatro. Se non li avete mai visti contattateli. Sono spacciatori di gioia come
poche altre cose al mondo. Siano benedetti gli artisti di strada.

https://www.i4elementiteatro.it/

Febbraio 2023

L
M
M
G
V
S
D
30
31
1
2
3
4
5
Events for 1 Febbraio
Nessun evento
Events for 2 Febbraio
Nessun evento
Events for 3 Febbraio
Nessun evento
Events for 4 Febbraio
Nessun evento
Events for 5 Febbraio
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Febbraio
Nessun evento
Events for 7 Febbraio
Nessun evento
Events for 8 Febbraio
Nessun evento
Events for 9 Febbraio
Nessun evento
Events for 10 Febbraio
Nessun evento
Events for 11 Febbraio
Nessun evento
Events for 12 Febbraio
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Febbraio
Nessun evento
Events for 14 Febbraio
Nessun evento
Events for 15 Febbraio
Nessun evento
Events for 16 Febbraio
Nessun evento
Events for 17 Febbraio
Nessun evento
Events for 18 Febbraio
Nessun evento
Events for 19 Febbraio
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Febbraio
Nessun evento
Events for 21 Febbraio
Nessun evento
Events for 22 Febbraio
Nessun evento
Events for 23 Febbraio
Nessun evento
Events for 24 Febbraio
Nessun evento
Events for 25 Febbraio
Nessun evento
Events for 26 Febbraio
Nessun evento
27
28
1
2
3
4
5
Events for 27 Febbraio
Nessun evento
Events for 28 Febbraio
Nessun evento