Una non recensione per il non concerto di Nick Mason in Piazza dei Signori

Non è giusto. Il concetto, chiaro, limpido, che si erge contro il cielo nero pece, è che non è giusto. Quale giustizia ci può essere dietro ad una sentenza temporale come questa? Che di temporale si parla e se ne parlava dal giorno prima quando l’amico meteorologo avvisava del pericolo incombente. Eppure come ingenui ragazzotti di provincia (quali siamo) eravamo sicuri che il potere del Dio Pink Floyd avrebbe avuto la meglio, che Calcante e Cassandra si sbagliavano entrambi e che Zeus non avrebbe disturbato il rito psichedelico. Sarebbe stata la serata di Roger Keith Barrett, per gli amici Syd, e insieme avremmo tracciato la rotta per il dominio astrale dritti verso il cuore del sole. Capite la forza che avevamo? Eppure non è bastato. La nuvola di Fantozzi ha vinto su Zeus, e ci viene quasi da ridere, non fossimo pesti e delusi come ingenui ragazzotti di provincia.

Il pomeriggio era il più caldo di sempre. Al bar qualcuno diceva che è estate e quindi fa caldo per forza e per una volta benedetta non ci siamo nemmeno infuriati a sentir strologare in modo così stupido. Il cambiamento climatico, come fosse un Dio pure esso, forse però ha sentito quell’essere mezzo spritz e mezzo uomo e ci ha punito per le sue colpe. Come dargli torto? Già verso le 17.30, mentre la temperatura percepita si aggirava su un livello cambogiano, c’era Nick Mason in piazza. Attorno a lui qualche fortunato provvisto di libro o disco o maglietta da fargli autografare. E lui si prestava, eccome se si prestava. Tutto volgeva al meglio.

Arrivava pian piano gente da fuori, che per noi è già qualcosa di epocale. A Vicenza c’è un grosso concerto, con un grossissimo nome e viene gente da fuori, ma fuori distante, tipo oltre Rovigo. Che fierezza. Alle 19 eravamo già là. L’amico fotografo ci raccontava di altri concerti passati, le birre intanto ce le spinava uno con il prisma triangolare di dark side of the moon tatuato sul petto. Accorrevano giovanotti sui sessant’anni con le t-shirt di Animals. L’aria era già più fresca. Il palco era pronto

“Come dici? Il temporale? Ma quale temporale! Stasera qui non piove, ci passa attorno”. Beata spensieratezza dell’attesa. Ecco, è l’attesa del concerto di Nick Mason essa stessa il concerto di Nick Mason? Beh si, boia can, oggi lo è, si! Inizia a rannuvolarsi. La gente entra, son le 20 passate. Tira vento. Pare ci siano già burrasche belle pesanti fuori città. Però se piovesse adesso, santo cielo, adesso dico, non dopo, adesso, allora potremmo sopportare tutto e poi ci sarebbe una serata fresca tutta libera per la musica. Quindi dai: che pioggia sia! E invece no. Nemmeno tuona. C’è solo vento, un vento sempre più forte. Ricorda l’inizio di “One Of These Days”.

Alle 21 si capisce che siamo messi male. Dalle 21 alle 23 sarà vento forte, pioggia intermittente, fulmini e tuoni, e una costante minaccia di disastro sopra le nostre teste. Impossibile rischiare un concerto. La rabbia si mescola alla disillusione. Parliamo con Guy Pratt che ci dice “ma davvero non passa?”. No Guy, non passa. Gli diciamo anche che potrebbe salvare la serata facendo uno dei suoi stand up show e lui è così gentile che invece di darci un pugno come avremmo meritato, si mette a ridere. Poi arriva Gary Kemp sconsolato e dice “non sai che rabbia, eravamo felicissimi di suonare in un posto così bello”. Guarda la piazza, la Basilica, è sinceramente triste e al tempo stesso ammirato. E lì scatta qualcosa di strano in noi. Che in fondo, diciamocelo, siamo sempre un po’ sicuri di essere sfigati. Voglio dire, Vicenza è Vicenza dai, da noi certe cose paiono sempre posticce. Eppure loro erano felicissimi di suonare qui. E a noi pare che la nuvola di Fantozzi invece non lo sapesse. E ha rovinato tutto dalle 21 alle 23. Che se lo avesse fatto dalle 20 alle 22 si sarebbe poi suonato, o dalle 19 alle 21, o dalle 23 alle 01. No, ha scelto quelle due ore lì, fantozzianamente. E quindi no. Davvero no. Non è giusto. Anche perché con Gigi D’Alessio, siamo sicuri, ci sarà un sole della madonna.

Alcune foto sono state prese dai profili facebook di: Lupo Michele, Daniela Baldissera e Andrea Bogoni che ringraziamo.

Luglio 2024

L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
Events for 1 Luglio
Nessun evento
Events for 2 Luglio
Nessun evento
Events for 3 Luglio
Nessun evento
Events for 4 Luglio
Nessun evento
Events for 5 Luglio
Nessun evento
Events for 6 Luglio
Nessun evento
Events for 7 Luglio
Nessun evento
8
9
10
11
12
13
14
Events for 8 Luglio
Nessun evento
Events for 9 Luglio
Nessun evento
Events for 10 Luglio
Nessun evento
Events for 11 Luglio
Nessun evento
Events for 12 Luglio
Nessun evento
Events for 13 Luglio
Nessun evento
Events for 14 Luglio
Nessun evento
15
16
17
18
19
20
21
Events for 15 Luglio
Nessun evento
Events for 16 Luglio
Nessun evento
Events for 17 Luglio
Nessun evento
Events for 18 Luglio
Nessun evento
Events for 19 Luglio
Nessun evento
Events for 20 Luglio
Nessun evento
Events for 21 Luglio
Nessun evento
22
23
24
25
26
27
28
Events for 22 Luglio
Nessun evento
Events for 23 Luglio
Nessun evento
Events for 24 Luglio
Nessun evento
Events for 25 Luglio
Nessun evento
Events for 26 Luglio
Nessun evento
Events for 27 Luglio
Nessun evento
Events for 28 Luglio
Nessun evento
29
30
31
1
2
3
4
Events for 29 Luglio
Nessun evento
Events for 30 Luglio
Nessun evento
Events for 31 Luglio
Nessun evento