Carlo Boccadoro e l’Orchestra del Teatro Olimpico. “I nordici, italian blues e Mozart”. La recensione della serata.

Avevamo già incontrato la OTO in questa stagione. Era fine Novembre e si inaugurava la stagione concertistica al Comunale con una Nona di Beethoven diretta da Lonquich che non aveva convinto. In quell’occasione, oltre alle scelte discutibili del direttore, vi era pure stato qualche inciampo da parte dell’orchestra vicentina. Ritrovarla ieri sera, diretta questa volta da Carlo Boccadoro, è stato un piacere ed un successo di certo superiore al precedente evento. Unica nota triste quella della partecipazione del pubblico. Molto probabilmente è tutta colpa del covid, di questa variante che sta martoriando il mondo e che, rimanendo al vicentino, sta contagiando ad un ritmo irrefrenabile. Però il dubbio che un programma così ambizioso abbia potuto interessare poco la gente rimane. Il teatro era vuoto per i due terzi abbondanti ed è un peccato perché si è ascoltata della musica stupenda e il cartellone era organizzato in un modo molto intelligente e stimolante. Boccadoro ha introdotto la serata spiegando brevemente cosa si sarebbe succeduto sul palco, ed è sempre un’esperienza lodevolissima quella di avere un direttore che parla alla platea ed espone i contenuti del programma. Si chiama divulgazione, dovrebbe essere la norma.

Serata divisa in due parti. La prima dedicata al nord europa, la seconda più “nostrana” con Italia e Austria. Intelligentissima l’intuizione di accostare in entrambi i momenti, un compositore contemporaneo ad uno classico, così per far entrare l’ascoltatore in un contesto storico e comparativo.

Si parte con Arvo Pärt, probabilmente il più grande compositore vivente. Di questo immenso artista, Boccadoro sceglie le “sette antifone per orchestra e archi”. Opera inizialmente per coro e orchestra, poi riarrangiata dallo stesso Pärt nella versione qui proposta. Di brevissima durata, esprime tutto lo stile mistico e mai epico del maestro estone. Ci si sposta poi nella Norvegia del 1884, con la “Holberg Suite” di Edward Grieg. Divisa in cinque parti, ha nel quarto movimento “Aria (andante religioso)” il suo momento più intenso per lirismo e armonia.

Dopo l’intervallo si riparte con quella che forse è la vera sorpresa della serata: Lorenzo Ferrero. Inserire un compositore contemporaneo poco noto è scelta pregevole e vincente. Innanzitutto sottolinea la natura anche didattica di programmi concertistici come questo e poi offre un bellissimo spaccato anche tematico che lega i quattro diversi momenti proposti. Sia Pärt che Grieg sono infatti compositori profondi, penetranti, a volte lancinanti. E il “My Blues” di Ferrero si sposa perfettamente con il clima sonoro. Poco più di sette minuti di trasposizione musicale del sentimento della tristezza (il blues va intenso in tal senso) che rimanda al tardo Strauss come a Barber ma anche a Ligeti o Feldman. Un requiem senza parole di densa bellezza.

Gran finale con Mozart e il nono concerto per pianoforte ed orchestra. Tra i suoi primi, probabilmente il migliore. Se è vero che dal diciasettesimo in poi, il catalogo vanta solo capolavori assoluti, è anche vero che i primi concerti del genio di Salisburgo presentano vette assolute e questo ne è chiara riprova. Al piano siede il veneziano Alessandro Taverna, con collaborazioni e curriculum di massimo rispetto, dalla tecnica eccellente, forse solo un po’ in ritardo sul ritmo nel primo movimento. Nel secondo, l’andantino, la straordinaria capacità emozionale di Mozart esce con tutto il suo potere e rimane uno dei vertici dell’intera serata.

OTO in ottima forma quindi, grazie ad un gran lavoro di Carlo Boccadoro che evidenzia una capacità di interazione non comune con orchestre di questo livello. Meglio sui “classici” Grieg e Mozart che sui contemporanei. Ma è questione di esperienza e di età degli orchestrali. Una serata riuscitissima. Peccato solo per il teatro così vuoto…

Settembre 2022

L
M
M
G
V
S
D
29
30
31
1
2
3
4
Events for 1 Settembre
Nessun evento
Events for 2 Settembre
Nessun evento
Events for 3 Settembre
Nessun evento
Events for 4 Settembre
Nessun evento
5
6
7
8
9
10
11
Events for 5 Settembre
Nessun evento
Events for 6 Settembre
Nessun evento
Events for 7 Settembre
Nessun evento
Events for 8 Settembre
Nessun evento
Events for 9 Settembre
Nessun evento
Events for 10 Settembre
Nessun evento
Events for 11 Settembre
Nessun evento
12
13
14
15
16
17
18
Events for 12 Settembre
Nessun evento
Events for 13 Settembre
Nessun evento
Events for 14 Settembre
Nessun evento
Events for 15 Settembre
Nessun evento
Events for 16 Settembre
Nessun evento
Events for 17 Settembre
Nessun evento
Events for 18 Settembre
Nessun evento
19
20
21
22
23
24
25
Events for 19 Settembre
Nessun evento
Events for 20 Settembre
Nessun evento
Events for 21 Settembre
Nessun evento
Events for 22 Settembre
Nessun evento
Events for 23 Settembre
Nessun evento
Events for 24 Settembre
Nessun evento
Events for 25 Settembre
Nessun evento
26
27
28
29
30
1
2
Events for 26 Settembre
Nessun evento
Events for 27 Settembre
Nessun evento
Events for 28 Settembre
Nessun evento
Events for 29 Settembre
Nessun evento
Events for 30 Settembre
Nessun evento