La cultura della morte

Nel dibattito culturale pubblico e privato dei nostri giorni la morte è esclusa, respinta.  E’ argomento disdicevole da affrontare perfino quando ci si trova di fronte alla malattia incurabile di qualcuno che ci è caro, quando spesso familiari e dottori cercano di percorrere la intricata strada di bugie consolatorie e inutili accanimenti terapeutici, con il risultato di lasciare soli a sé stessi i malati negando loro ciò di cui hanno più bisogno: un sereno accompagnamento all’ultimo tratto della loro vita. Arriviamo quasi sempre impreparati al momento che però tutti ci attende, perché ne abbiamo paura, ma qualunque paura ci fa vivere male, togliendo alla nostra vita la piena consapevolezza della sua finitùdine. A Vicenza in questi mesi sono almeno due le occasioni da non perdere per parlare di  morte: la  prima riguarda la imminente, spero, inaugurazione della Casa del Commiato (struttura dove sarà possibile commemorare i defunti con un  rito  diverso da quello cattolico) eretta nei pressi del cimitero  monumentale della nostra città.  L’altra è la discussione che si è aperta intorno alla  raccolta di firme appena conclusa ( capofila l’associazione Luca Coscioni) che ha riacceso un faro sui temi riguardanti il fine vita. Mi auguro che la grande maggioranza dei vicentini concordi sul fatto che l’apertura della casa del commiato, a prescindere dall’orientamento religioso  di ciascuno e anche in assenza di questo, colmi un vuoto culturale e logistico non più tollerabile, allineando i servizi funerari della nostra città a quelli che si stanno ormai espandendo in tutta Italia (nel solo Veneto esistono già una ventina di strutture di questo tipo, una anche nella nostra provincia).

Ancora molto c’è da fare su questi temi, e sarebbe interessante che l’Amministrazione comunale aprisse per esempio un dibattito pubblico intorno al Regolamento di Uso di tale importante struttura. Per quanto riguarda il probabile Referendum che si terrà a primavera sui temi del fine vita, vista la vastità della materia mi limito a segnalare l’impegno encomiabile dell’Associazione Luca Coscioni di Vicenza e Padova (presidente Diego Silvestri Silvestri2010@libero.it) che continua a proporre convegni e incontri in città e on-line per sensibilizzare e informare la cittadinanza.

UN ANNO DI ViCult

Lasciate che si parli un po’ di noi.Un anno fa nasceva quest’esperienza coraggiosa e avventurosa. Nel pieno di una crisi

Leggi »

Devianti siete voi

Visto che ultimamente le eresie sui social si sprecano, sembra venuto il momento di aprire il dizionario e spiegare a

Leggi »
L
M
M
G
V
S
D
26
27
28
29
30
1
2
Events for 1 Ottobre
Nessun evento
Events for 2 Ottobre
Nessun evento
3
4
5
6
7
8
9
Events for 3 Ottobre
Nessun evento
Events for 4 Ottobre
Nessun evento
Events for 5 Ottobre
Nessun evento
Events for 6 Ottobre
Nessun evento
Events for 7 Ottobre
Nessun evento
Events for 8 Ottobre
Nessun evento
Events for 9 Ottobre
Nessun evento
10
11
12
13
14
15
16
Events for 10 Ottobre
Nessun evento
Events for 11 Ottobre
Nessun evento
Events for 12 Ottobre
Nessun evento
Events for 13 Ottobre
Nessun evento
Events for 14 Ottobre
Nessun evento
Events for 15 Ottobre
Nessun evento
Events for 16 Ottobre
Nessun evento
17
18
19
20
21
22
23
Events for 17 Ottobre
Nessun evento
Events for 18 Ottobre
Nessun evento
Events for 19 Ottobre
Nessun evento
Events for 20 Ottobre
Nessun evento
Events for 21 Ottobre
Nessun evento
Events for 22 Ottobre
Nessun evento
Events for 23 Ottobre
Nessun evento
24
25
26
27
28
29
30
Events for 24 Ottobre
Nessun evento
Events for 25 Ottobre
Nessun evento
Events for 26 Ottobre
Nessun evento
Events for 27 Ottobre
Nessun evento
Events for 28 Ottobre
Nessun evento
Events for 29 Ottobre
Nessun evento
Events for 30 Ottobre
Nessun evento
31
1
2
3
4
5
6
Events for 31 Ottobre
Nessun evento