“Brigate Russe” di Marta Ottaviani. Una serata con l’autrice organizzata da ViCult, MFE e CISL Vicenza. Il dramma della tragedia in corso spiegata da una delle fonti più autorevoli.

Da più di 100 giorni viviamo dentro all’incubo di una nuova guerra in Europa dopo più di 70 anni. Si dice che ogni guerra dev’essere considerata importante e grave nella stessa maniera ma non è possibile non rendersi conto di come un conflitto nel cuore del mondo, scatenato dalla prima potenza nucleare che è anche lo stato più grande del pianeta sia un qualcosa di enormemente più decisivo. Il cuore di chiunque viva per la pace, batte per lo Yemen, per la Siria, per le troppe guerre che infiammano territori in giro per la terra, ma qui siamo di fronte a qualcosa di così enorme che i pensieri non possono non tornare a quel che accadde nel 1939. Purtroppo di pari passo col conflitto, in questo paese si è scatenata una corsa al ribasso nel fornire notizie sempre più distorte, di parte e soprattutto pericolosamente e indegnamente vicine alla fonte russa, che non abbiamo nessun problema nel definire “nemica”. Innanzitutto nemica della libertà, dei diritti umani, della democrazia, e poi autoproclamatasi nemica dell’occidente, dei nostri stessi valori. Perché noi, volenti o nolenti, viviamo in un mondo in cui i nostri mille difetti possono essere discussi, in cui possiamo batterci per più diritti, più equità, meno disuguaglianze economiche. In cui scegliamo tra decine e decine di quotidiani ogni volta in cui andiamo in edicola. In cui nessuno viene a prenderci a casa all’alba perché al bar abbiam parlato male del primo ministro. In cui possiamo amare chi vogliamo e pregare come vogliamo. Eppure qualcuno tende a dimenticarlo e, in maniera piuttosto sconcertante, sono stati anche messi in discussione i valori dell’occidente per trovare assurde giustificazioni all’azione del tiranno Putin.

Marta Ottaviani

Con questo sentimento, ViCult, il Movimento Federista Europeo e la CISL di Vicenza, hanno voluto invitare Marta Federica Ottaviani per un incontro sul suo libro “Brigate Russe” e per ascoltare una voce davvero autorevole e competente in materia. Ottaviani da anni è la principale esperta italiana in materia turca e russa, non cerca la ribalta dei talk (di cui preferiamo evitare di parlare, tanta è la vergogna) ed è considerata dalle stesse diplomazie internazionali, come uno dei pochissimi veri interlocutori perché ha studiato sul campo, ha vissuto in quelle zone, ha una conoscenza che pochissimi altri hanno. Con lei e con l’export manager Corrado Cortese, si è svolto un dibattito partecipatissimo presso la sede del Monte di Pietà a Vicenza. Sala gremita e molta gente che ha dovuto ascoltare in piedi da fuori tramite l’impianto audio predisposto ad hoc. Un successo che conferma come ci sia voglia di sapere ed esista un popolo liberale e non schierato su un fronte subdolamente putinano.

Marta Ottaviani ha delineato uno scenario che è ben peggiore di quanto potessimo immaginare. Un intelligence russa che ha trovato terreno fertile da noi già dai tempi del governo giallo-verde e che, secondo le sue parole, certamente ha a libro paga più di un esponente politico e dell’informazione. “Siamo un paese filo russo, inutile negare l’evidenza – ha dichiarato Ottaviani – e lo siamo per molti motivi. Abbiamo avuto il partito comunista più forte di tutto l’occidente e poi, prima un presidente del consiglio che con Putin era in rapporti di grande amicizia personale, poi un governo direttamente influenzato dal Cremlino. Che i russi si siano inseriti nei nostri media e nel nostro parlamento può essere negato solo da chi ha palese ingenuità”.

Corrado Cortese ha invece spiegato come la sua esperienza di manager che lavora con l’estero, l’abbia portato a capire come anche le aziende improvvisamente adesso si interessino di geopolitica. “I dirigenti sono preoccupatissimi – ha precisato Cortese – di come i mercati siano irrimediabilmente influenzati dallo sviluppo della guerra e dagli equilibri politici tra nazioni. Forse è arrivato il momento in cui anche l’etica può avere il sopravvento sul guadagno. Un nuovo mercato globale è alle porte ed è basato su questo mondo diverso dopo il 24 febbraio”.

Marta Ottaviani ha poi descritto le azioni ignobili e terrificanti che i russi stanno compiendo in Ucraina dove “russificano il paese, prendono i bambini di Mariupol e attuano un vero e proprio lavaggio di cervello. Quel che sta accadendo è anche peggio di quanto facevano i nazisti (olocausto a parte sia chiaro). Non abbiamo idea della tragedia. Ci sono migliaia e migliaia di deportati, e poi stupri, violenze inaudite. Stanno cancellando un paese. E non è per nulla sicuro che si fermeranno all’Ucraina. Russia, Cina, Iran e in parte l’India, sono un pericolo serissimo per lo scoppio di una devastante terza guerra mondiale ed in quel pericolo ci troviamo proprio dentro tutti. Sarebbe il caso di prenderne atto”.

Cosa possiamo fare noi in tutto questo? Innanzitutto informarci bene. Evitare fonti che falsificano la realtà e seguire chi ha competenza. Perché è nostra responsabilità comunicare, fosse anche al vicino di casa, come davvero stanno le cose. E poi capire che le nostre azioni possono cambiare la situazione. A cominciare dal voto, che non potrà più non tenere conto della geopolitica, anche nell’ultimo dei piccoli comuni.

Giugno 2022

L
M
M
G
V
S
D
30
31
1
2
3
4
5
Events for 31 Maggio
Events for 1 Giugno
Nessun evento
Events for 2 Giugno
Nessun evento
Events for 3 Giugno
Nessun evento
Events for 4 Giugno
Nessun evento
Events for 5 Giugno
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Giugno
Nessun evento
Events for 7 Giugno
Nessun evento
Events for 8 Giugno
Nessun evento
Events for 9 Giugno
Nessun evento
Events for 10 Giugno
Nessun evento
Events for 11 Giugno
Nessun evento
Events for 12 Giugno
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Giugno
Nessun evento
Events for 14 Giugno
Nessun evento
Events for 15 Giugno
Nessun evento
Events for 16 Giugno
Nessun evento
Events for 17 Giugno
Nessun evento
Events for 18 Giugno
Nessun evento
Events for 19 Giugno
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Giugno
Nessun evento
Events for 21 Giugno
Nessun evento
Events for 22 Giugno
Nessun evento
Events for 23 Giugno
Nessun evento
Events for 24 Giugno
Nessun evento
Events for 25 Giugno
Nessun evento
Events for 26 Giugno
Nessun evento
27
28
29
30
1
2
3
Events for 27 Giugno
Nessun evento
Events for 28 Giugno
Nessun evento
Events for 29 Giugno
Nessun evento
Events for 30 Giugno
Nessun evento