IL SOGNO DI PACE DEGLI ALPINI A VICENZA

“Si sta incastrando tutto a perfezione” dice Emiliano Galvanetto, segretario ANA Vicenza e coordinatore dei Gruppi di Lavoro. L’entusiasmo è grande e l’attesa, effettivamente, è stata lunga. Qualcuno dice che si aspettava questo fine settimana da 33 anni. Di fatto la città è pressoché compatta nel considerare quel che accadrà tra domani e domenica come una grande, immensa, festa. E se dovessero esserci timori, Galvanetto rassicura: “state tranquilli abbiamo esperienza e dove siam passati non abbiamo fatto danni”. Polemiche però ce ne sono, perché guai a farsele mancare.

Emiliano, due anni fa scoppiò il “caso molestie”. L’ANA diede poi il via ad una campagna di sensibilizzazione, il presidente Favero disse: “si è scatenata una tempesta mediatica che ci ha addolorato molto perché ha finito per creare un’equazione tra alpini e molestie, inaccettabile per la nostra associazione che da oltre un secolo fa della solidarietà uno dei suoi valori più importanti”.

Bisogna dire in tutta onestà che i casi poi si sono spenti in una bolla di sapone senza nessuna denuncia. Quello che ci ha dato un po’ fastidio è che qualcuno abbia montato ad arte una campagna contro gli alpini in generale e non aveva nessun senso.

la medaglia

Che differenza ci sarà rispetto all’adunata del 1991?

Purtroppo l’unica vera differenza è che nel ’91 ero molto più giovane. Ma lo spirito rimane quello e l’aspettativa non è diversa. Posso dire che ora si punta più sulla cultura e sugli eventi, aspetti che forse allora non era evidenziati.

Cultura e identità direi. L’impressione è che il senso di un’adunata nel ventunesimo secolo sia sempre più quello di affermare un’aderenza ai tempi e un messaggio di contenuti.

Assolutamente si. Puntiamo sui valori e sulla memoria e sul volontariato. Gli alpini servono, eccome se servono, anche oggi. Inoltre offriamo concerti, mostre, fanfare, cori e per un totale di più di una ventina di iniziative su vari temi e argomenti. (programma completo: https://www.adunatalpini.it/).

Com’è stato il processo che vi ha portati fino a qui, fino a Vicenza 2024?

È stata una lunga strada. Eravamo partiti nel 2019 per candidarci ma poi è arrivato il covid. In teoria nei nostri progetti l’adunata avrebbe dovuto svolgersi nel 2022 ma siamo stati costretti a spostare tutto di due anni. Noi comunque, come staff organizzativo, avevamo già tutto pronto per il ’22 quindi potete immaginare come questi due anni in più siano solo serviti ad affinare e definire ancora di più le cose. Forse questa è l’adunata più preparata di tutte.

sfilata nel 1991

Com’è composta l’organizzazione?

Siamo più o meno un centinaio nel comitato organizzativo ma poi abbiamo ben 1600 volontari già registrati e assicurati che arriveranno a dispiegarsi in 4 mila turni di servizio. E infine abbiamo l’aiuto della protezione civile regionale. Ogni particolare è stato esaminato e deciso.

il 1991

Che consigli date ai tantissimi visitatori che la città ospiterà?

Di cercare di distribuirsi, in tutti i sensi. Sia nel corso dei giorni che in giro per la città. Consiglio di godersi bene il venerdì visto che in teoria avremo meno gente mentre il sabato ci sarà l’invasione. Domenica poi, dopo la sfilata il centro storico andrà via via scaricandosi.

Girano numeri altissimi. C’è chi parla di mezzo milione di persone.

Dobbiamo sempre contarli per tutta la durata dell’evento. Quindi presumibilmente centomila il venerdì e 200 mila il sabato e la domenica. Più di centomila nel solo centro ci sono state sia a Bassano che ad Asiago, quindi a Vicenza ce ne staranno di sicuro anche in numero considerevolmente maggiore. La logistica qui rende la mèta più appetibile. Arriverà molta più gente anche per questo.

Torniamo ai valori. Cosa dite a chi considera l’adunata qualcosa di anacronistico o addirittura di veicolo per messaggi di guerra? E a quelli che vi dicono che è solo una scusa per una grande bevuta di 72 ore?

Il motto dell’adunata è “Il sogno di Pace degli Alpini”, perché noi siamo per la pace, lo siamo sempre stati. Rappresentiamo i valori del volontariato e per noi l’adunata è l’inizio del nostro calendario, è l’occasione annuale per ritrovare gli amici e rinnovare lo spirito. Poi per quanto riguarda il vino anche lì sono luoghi comuni. Credo sia meno un fattore decisivo rispetto ad un tempo. Qualcuno che beve acqua pure c’è.

Emiliano Galvanetto

L’ultima classe chiamata a prestare servizio militare è stata quella dei nati nel 1985. Secondo voi è ipotizzabile un ritorno alla naja come una volta?

No, è impensabile ripristinare la naja. Noi piuttosto pensiamo a un servizio civile in cui le persone facciano volontariato ma obbligatorio. Poi se uno vuole fare il militare gli sia data possibilità. Ripeto, il nostro motto di quest’anno sta proprio lì a ricordare che noi da ex militari siamo per mantenere la pace ma quando serve mostrare i muscoli.

Ecco, a proposito di pace, ci sono guerre vicine a noi, persino in Europa.

I pacifisti hanno le loro ragioni nel mettere in giro l’ulivo per la pace ma adesso coi morti in Ucraina e in Palestina non servono gli ulivi. Il fatto è che uno che fa due mesi di militare non può difendere la patria come nel 1915 perché serve grande specializzazione. Quello che ci auguriamo è che cresca la sensibilità su quel che è il valore di aiutare gli atri e gestire le emergenze. Noi siamo gente ottimista.

foto ZORDAN

Vicenza ora per tre giorni sarà tutto un posto di ristoro, tutto un canto, tutto un brindisi, tutto un tricolore. Comunque la pensiate, buona adunata.

PER IL CAPPELLO CHE PORTO

di Alessandro Lavarra L’adunata nazionale degli Alpini è una baraccata, è una enorme oktoberfest, che assurdità bloccare la città per

Leggi »

Maggio 2024

L
M
M
G
V
S
D
29
30
1
2
3
4
5
Events for 1 Maggio
Nessun evento
Events for 2 Maggio
Nessun evento
Events for 3 Maggio
Nessun evento
Events for 4 Maggio
Nessun evento
Events for 5 Maggio
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Maggio
Nessun evento
Events for 7 Maggio
Nessun evento
Events for 8 Maggio
Nessun evento
Events for 9 Maggio
Nessun evento
Events for 10 Maggio
Nessun evento
Events for 11 Maggio
Nessun evento
Events for 12 Maggio
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Maggio
Nessun evento
Events for 14 Maggio
Nessun evento
Events for 15 Maggio
Nessun evento
Events for 16 Maggio
Nessun evento
Events for 17 Maggio
Nessun evento
Events for 18 Maggio
Nessun evento
Events for 19 Maggio
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Maggio
Nessun evento
Events for 21 Maggio
Nessun evento
Events for 22 Maggio
Nessun evento
Events for 23 Maggio
Nessun evento
Events for 24 Maggio
Nessun evento
Events for 25 Maggio
Nessun evento
Events for 26 Maggio
Nessun evento
27
28
29
30
31
1
2
Events for 27 Maggio
Nessun evento
Events for 28 Maggio
Nessun evento
Events for 29 Maggio
Nessun evento
Events for 30 Maggio
Nessun evento
Events for 31 Maggio
Nessun evento