“Basta violenza di genere”, eventi di sensibilizzazione nel mese di novembre

Concerti, spettacoli teatrali e cinematografici, convegni, incontri, presentazioni di libri. E poi campagne di sensibilizzazione, ed eventi che coinvolgono la popolazione, a partire dalle scuole. Sono questi gli elementi che compongono il fitto calendario di proposte pensato anche quest’anno dall’assessorato alle pari opportunità del Comune in collaborazione con la consulta comunale per le politiche di genere e numerose associazioni cittadine. in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che ricorre il 25 novembre.

Verrà proposta come di consueto la “Marcia silenziosa”, a cura dell’associazione Donne medico della provincia di Vicenza, della Consulta comunale per le politiche di genere e del Centro antiviolenza comunale. Il 25 novembre l’appuntamento sarà alle 15 all’esedra di Campo Marzo, per ricordare le donne che hanno subito violenza.

Nel calendario va ad inserirsi una proposta che rappresenta un’assoluta novità del 2022. Il progetto nazionale Viva Vittoria, promosso in città dall’Associazione “Come un incantesimo” con il patrocinio del Comune di Vicenza, il sostegno dell’associazione “Donna Chiama Donna” e l’adesione della Biblioteca Bertoliana, consiste in un percorso partecipativo in cui le cittadine e i cittadini sono stati invitati a realizzare quadrati di stoffa lavorata ai ferri o all’uncinetto di 50 centimetri per 50, in lana o altri filati, con la firma dell’autore. I quadrati, assemblati in modo da formare delle coperte, rivestiranno piazza dei Signori il 19 e 20 novembre. Successivamente le coperte verranno donate in cambio di un’offerta libera destinata al Ceav, il Centro Antiviolenza del Comune di Vicenza per il progetto “La valigia di Caterina”.

L’attività di sensibilizzazione coinvolgerà in particolare le scuole con proposte dedicate.

Per tutto novembre Vicenza sarà coinvolta nell’iniziativa “Orange the world”- Riconosci i segnali di una relazione tossica. L’associazione “Soroptimist club Vicenza”, infatti, ha aderito alla campagna internazionale “Orange the world in 16 days 2022” promossa dall’ONU, da UNWomen e dalla Federazione Europea del Soroptimist International il cui motto è “Non accettare nessuna forma di violenza – chiama il 1522: Read the signs!” Per diffondere questo messaggio verranno distribuiti in tutta la città manifesti e volantini di colore arancione con indicati i segnali, a cui prestare attenzione, di una possibile relazione tossica. La sera del 25 novembre gli edifici della Questura di Vicenza e della Caserma dei carabinieri di Torri di Quartesolo saranno illuminati di arancione. Informazioni: vicenza@soroptimist.it

Il 18 novembre alle 19 Remo, Villa Cariolato (in strada di Bertesina 313) ospiterà l’incontro “Comfort women” – dal tragico passato ad una ritrovata dignità, a cura dell’Associazione Domenico Cariolato”. Analizzando la tristissima vicenda delle “Confort women”, donne della Corea del sud e dei territori dell’Asia incarcerate e schiavizzate, si rifletterà su una condizione femminile che non cessa di essere un’emergenza. Si scoprirà che la storia non dimentica né cancella la gravità degli eventi. La serata si aprirà con un aperitivo e proseguirà con l’intervento dell’avvocato Eleonora Branca, docente di diritto internazionale all’Università Roma 3 (a pagamento). Prenotazione obbligatoria: 3495882860

In sala Stucchi a Palazzo Trissino il 18 novembre alle 11 verrà presentato il libro “Luce” di Valentina Maistrello. Ripercorrendo la propria drammatica esperienza personale, racconta come è riuscita ad uscire dalla spirale dolorosa di sottomissione e violenza. Con forza e coraggio si è rialzata riprendendo in mano la propria vita. Il suo desiderio è che la condivisione di tale esperienza possa servire come aiuto e sprone alle donne, soprattutto a quelle vittime di violenza. Informazioni e prenotazioni: cel 3247757608, valenour84@gmail.com

Nella sala dei chiostri di Santa Corona, il 19 novembre alle 9.30 è in programma il convegno “Riconoscere e nominare la violenza per un nuovo patto di civiltà fra uomini e donne”, organizzato dal coordinamento Donne e lo Spi della Cgil di Vicenza, in collaborazione con Donna chiama Donna, Spf Si Può fare cooperativa sociale, Questacittà Spazio Donna e Associazione O.d.V. Donne per le donne. Interverranno, Giuditta Creazzo e Gabriele Pinto dell’Associazione Senza Violenza di Bologna. Ingresso libero. Informazioni e prenotazioni: adriana.carotti@cgilvicenza.it

“Donne e lavoro il valore delle differenze” è il tema del convengo del 24 novembre alle 17.30 all’Hotel de La Ville organizzato da Uilca (Uil Credito, Esattorie e Assicurazioni), Organizzazione Sindacale della Uil che riunisce le lavoratrici e i lavoratori che operano nel settore del credito, finanziario, delle concessionarie esattoriali e delle assicurazioni. Aprirà i lavori Luca Faietti, segretario nazionale UILca, seguirà il segretario generale UILca – Vicenza Mirko Vigolo e Roberto Telatin del “Centro Studi Orietta Guerra”. Sono, quindi, previsti interventi del coordinamento donne UILca – Vicenza, di Elisa Carletto, segretario generale UILca Veneto e di Fulvio Furlan, Segretario Generale UILca. Informazioni e prenotazioni: mirko.vigolo@uilcaveneto.it

Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza, il 25 novembre alle 19 l’associazione “C.D.S. Presenza Donna” invita a partecipare, nella chiesa di San Lorenzo, alla preghiera ecumenica “Mai Più”. L’evento vuole essere un segno, una richiesta di perdono per le tante vittime di violenza. La riflessione biblica sarà proposta dalla pastora Daniela Santoro della Chiesa Evangelica Metodista. Collaborano all’iniziativa il Centro Culturale San Paolo, la Pastorale Giovanile di Vicenza, la Voce dei Berici, la Congregazione delle suore Orsoline scm. Informazioni: info@presdonna.it

“Tutte per una, una per tutte!” è il titolo del concerto benefico in programma al Teatro Comunale il 25 novembre alle 20.45, organizzato dall’Associazione “Donna chiama donna”, in collaborazione con la Consulta per le politiche di genere del Comune di Vicenza. Un’orchestra interamente al femminile formata da musiciste del vicentino sarà affiancata dalla partecipazione di cantanti liriche vicentine ben note al pubblico e di attrici professioniste di fama indiscussa che intervalleranno alla musica la recitazione di monologhi e la lettura di testimonianze dirette sul tema della violenza sulle donne. Lo spirito che accomuna il nutrito gruppo di organizzatori è strettamente legato all’urgente necessità di sensibilizzare i cittadini al rispetto delle parità di genere, in particolare alla cura dei rapporti umani che sono alla base dei valori di civiltà e del bene comune. Informazioni e prenotazioni: donnachiamadonna@gmail.com, 0444542377.

L’associazione culturale “Pandora”, in collaborazione con la Consulta per le politiche di genere del Comune di Vicenza, propone l’ evento “Silence is violence” che si terrà venerdì 25 sabato 26 e domenica 27 novembre dalle 9 in corso Fogazzaro e piazza San Lorenzo con la partecipazione di donne creative che hanno costruito la loro attività con le proprie mani. Saranno presenti stand di solidarietà ed è in programma il lancio di palloncini a forma di cuore rosso. Informazioni e prenotazioni associazioneculturalepandora@gmail.com, 3470802580.

“Dialoghi intorno alla donna tra passato e presente” è la proposta del Gruppo Archeologico CRT, in collaborazione con il Museo Naturalistico Archeologico, l’assessorato alla Cultura, l’assessorato alle pari opportunità e con il patrocinio del Comune di Vicenza. Il convegno-evento aperto alla cittadinanza e alle scuole superiori è suddiviso in due giornate.

Sabato 26 novembre, dalle 9 alle 18.30 al Teatro Astra, i relatori esamineranno la realtà articolata e complessa della condizione femminile nell’antichità e nella società contemporanea. Sono previsti intermezzi di carattere artistico-espressivo ispirati ai temi trattati, frutto della collaborazione con Ardea, Quadrivium Danza, Società del Quartetto. 

Domenica 27 novembre dalle 10 alle 12 al Museo Naturalistico Archeologico verrà inaugurata la Potnia theron. L’importante reperto romano sarà presentato ed esposto in modo permanente in una sala del museo. Il CRT, assieme al Soroptimist Club di Vicenza, ha voluto così rendere omaggio a Maria Teresa Canivet, archeologa vicentina, che per prima ha studiato il reperto e che ha fondato lo stesso  Soroptimist Club  di cui è stata presidente. Ingresso gratuito con prenotazione: scrivere a gruppoarcheologico.crt@ gmail.com oppure inviare un sms a 351 5409028.

Devianti siete voi

Visto che ultimamente le eresie sui social si sprecano, sembra venuto il momento di aprire il dizionario e spiegare a

Leggi »

Novembre 2022

L
M
M
G
V
S
D
31
1
2
3
4
5
6
Events for 1 Novembre
Nessun evento
Events for 2 Novembre
Nessun evento
Events for 3 Novembre
Nessun evento
Events for 4 Novembre
Nessun evento
Events for 5 Novembre
Nessun evento
Events for 6 Novembre
Nessun evento
7
8
9
10
11
12
13
Events for 7 Novembre
Nessun evento
Events for 8 Novembre
Nessun evento
Events for 9 Novembre
Nessun evento
Events for 10 Novembre
Nessun evento
Events for 11 Novembre
Nessun evento
Events for 12 Novembre
Nessun evento
Events for 13 Novembre
Nessun evento
14
15
16
17
18
19
20
Events for 14 Novembre
Nessun evento
Events for 15 Novembre
Nessun evento
Events for 16 Novembre
Nessun evento
Events for 17 Novembre
Nessun evento
Events for 18 Novembre
Nessun evento
Events for 19 Novembre
Nessun evento
Events for 20 Novembre
Nessun evento
21
22
23
24
25
26
27
Events for 21 Novembre
Nessun evento
Events for 22 Novembre
Nessun evento
Events for 23 Novembre
Nessun evento
Events for 24 Novembre
Nessun evento
Events for 25 Novembre
Nessun evento
Events for 26 Novembre
Nessun evento
Events for 27 Novembre
Nessun evento
28
29
30
1
2
3
4
Events for 28 Novembre
Nessun evento
Events for 29 Novembre
Nessun evento
Events for 30 Novembre
Nessun evento