Miraldo Beghini. La mostra nelle sale ipogee del Museo civico di Palazzo Chiericati.

Dopo Romano Lotto, un altro artista vicentino è protagonista di una mostra presso lo splendido
spazio delle sale ipogee di Palazzo Chiericati. “Miraldo Beghini: all’origine c’è la forma” è il titolo dell’esposizione che ha aperto il 12 marzo e chiuderà il 30 giugno. Beghini, nato a Vicenza nel 1942, ha trascorso gli anni ‘60 a contatto con quelli che sono stati i suoi due maestri: Oskar Kokoschka ed Emilio Vedova. Dal primo ha preso un violento cromatismo e un’attenta analisi psicologica che intende indagare l’intimo del personaggio. Dal secondo il trionfalismo del colore, una espressività intima viscerale, l’amore per le incisioni e l’attaccamento alla propria terra.
La mostra si sofferma su una delle dimensioni in cui Beghini ha lavorato, ovvero sulla sua adesione all’espressionismo. Siamo di fronte ad una vera e propria antologia definitiva, un omaggio alla carriera, un tirare le somme dopo 60 anni di lavoro e studio. Sono moltissimi i quadri esposti e data anche la loro dimensione, l’effetto che ne deriva, camminando nei sotterranei del Palazzo, è quello di perdersi dentro a fisicità caleidoscopiche, a movimenti di un balletto deformato, dove il corpo è sempre protagonista assoluto ma esplode nei colori in fortissimo contrasto, come fossero il mondo delle idee e delle azioni che deflagra la plasticità umana.

Ne parliamo con l’artista.

Miraldo, questi dipinti hanno una collocazione temporale ben precisa, ma possiamo dire travalichino i tempi e siano attualissimi?
Ogni opera è figlia del proprio tempo. Col passare degli anni anche l’opera muta, così come cambiamo noi. Il filo conduttore però è la stessa essenza dell’espressionismo. Una forma attualissima perché è mossa dall’istinto oltre che dalla conoscenza. L’espressionismo è la vitalità del sogno.

Quale ritiene sia l’arte pittorica che può esprimere al meglio il presente?
Credo che artisti come Bacon siano ancora di una sconcertante attualità. E tutta l’arte murale in generale. Ma, tornando a Bacon, c’è il concetto dell’esprimere la “brutalità dei fatti” che penso sia fondamentale oggi. Mostrare quello che c’è oltre il visibile. Che spesso è quello che è dentro al soggetto del dipinto.

Lei ha vissuto una Vicenza in cui si poteva immaginare una sorta di “scuola” cittadina. Esiste ancora qualcosa di simile?
No, non vedo più una scuola cittadina. Tutto ora è sgretolato e ridotto a percorsi
individuali distinti.

Nella mostra non ci sono né gli acquerelli né i ritratti, sono invece esposte alcune bellissime incisioni. La scelta è stata quella di mantenere una coerenza d’insieme per presentare lo stile principale dell’autore. Rimane un rimpianto però non poter ammirare i deliziosi acquerelli in cui compaiono le ville e i paesaggi vicentini. Lo stesso dicasi per i ritratti. Avrebbero dato un senso generale molto più completo e raccontato fino in fondo il lavoro di Beghini, considerando che lo spazio espositivo è più che sufficiente e che i grandi quadri espressionisti esposti sono molti, e rischiano di dare un senso di ripetizione nel percorso di visita. Nel catalogo è presente comunque tutta l’arte di Miraldo Beghini nelle varie discipline pittoriche praticate dall’artista (tra cui pittura ad olio, a tempera, ad acquerello, a fresco, collage), e anche in quelle dell’incisione e della ceramica.

Febbraio 2023

L
M
M
G
V
S
D
30
31
1
2
3
4
5
Events for 1 Febbraio
Nessun evento
Events for 2 Febbraio
Nessun evento
Events for 3 Febbraio
Nessun evento
Events for 4 Febbraio
Nessun evento
Events for 5 Febbraio
Nessun evento
6
7
8
9
10
11
12
Events for 6 Febbraio
Nessun evento
Events for 7 Febbraio
Nessun evento
Events for 8 Febbraio
Nessun evento
Events for 9 Febbraio
Nessun evento
Events for 10 Febbraio
Nessun evento
Events for 11 Febbraio
Nessun evento
Events for 12 Febbraio
Nessun evento
13
14
15
16
17
18
19
Events for 13 Febbraio
Nessun evento
Events for 14 Febbraio
Nessun evento
Events for 15 Febbraio
Nessun evento
Events for 16 Febbraio
Nessun evento
Events for 17 Febbraio
Nessun evento
Events for 18 Febbraio
Nessun evento
Events for 19 Febbraio
Nessun evento
20
21
22
23
24
25
26
Events for 20 Febbraio
Nessun evento
Events for 21 Febbraio
Nessun evento
Events for 22 Febbraio
Nessun evento
Events for 23 Febbraio
Nessun evento
Events for 24 Febbraio
Nessun evento
Events for 25 Febbraio
Nessun evento
Events for 26 Febbraio
Nessun evento
27
28
1
2
3
4
5
Events for 27 Febbraio
Nessun evento
Events for 28 Febbraio
Nessun evento